Sara Zaffino

Quinta B
Vincitori del canale A (lingua italiana), 2020

Torna alla scheda della scuola
Traccia:
Bello naturale e bello artistico. Nella vita quotidiana si è abituati a parlare di un bel colore, di un bel cielo, di un bel fiume, e inoltre di fiori belli, di animali belli ed ancor più di uomini belli; tuttavia si può già senz’altro affermare che il bello artistico sta più in alto della natura... Infatti, la bellezza artistica è la bellezza generata e rigenerata dallo spirito, e, di quanto lo spirito e le sue produzioni stanno più in alto della natura e dei suoi fenomeni, di tanto il bello artistico è superiore alla bellezza della natura. Formalmente considerando, qualsiasi cattiva idea che venga in mente all’uomo, sta anzi più in alto di qualunque prodotto della natura, poiché in esso è sempre presente la spiritualità e la libertà. Secondo il contenuto poi, il sole per es. appare di certo come un momento assolutamente necessario, mentre un pensiero malfatto sparisce come accidentale ed effimero; ma una tale esistenza naturale quale è il sole, per sé presa, è indifferente, non è in sé libera ed autocosciente, e se la consideriamo nella connessione con la sua necessità con altro, non la consideriamo per sé, quindi non la consideriamo come bella. (G.W.F. Hegel, Estetica)

Elaborato: